* sentimenti chiaroscuri
venerdì 9 marzo 2007
ELOGIO DELLA BUSTINA

in un attimo di particolare riflessione,pensavo a quante tazze di tè bevo ogni giorno.non le ho mai contate ma sono sicuramente troppe,è inutile poi domandarsi perchè la sera prima di addormentarmi mi giro tra le ancora fredde coperte centinaia di volte,tormentata da troppi pensieri. amo bere il té (sarà giusto l'accento?Chissà..) per colazione, a merenda, mentre leggo è addirittura qualcosa a cui non posso rinunciare.a mio parere ha un fascino del tutto speciale: ha un sapore fantastico,è caldo, ne esistono innumerevoli tipi e poi ha tutta una sua storia alle spalle. la cosa che in assoluto amo più del té è berlo quando sono triste: è caldo ma non aggressivo come il caffè, è bello sentire la tazza calda tra le mani gelide. insomma, devo ringraziare il mio amico tè perchè le volte in cui sono triste e magari piango non c'è nulla di meglio per consolarmi.
 
posted by Caterina at 10:04 PM | Permalink |


4 Comments:


  • At 10 marzo 2007 13:52, Blogger rachele

    lo fumi anche?

    l'accento mettilo come vuoi.basta che lo metti tutte le volte dalla stessa parte..

     
  • At 11 marzo 2007 21:23, Blogger SereNa

    si secondo me lo fuma...ogni tanto, una sniffatina..eh eh..
    scusate, oggi sono un pò acida..sarà stata l'influenza dell'elena? boh..

     
  • At 11 marzo 2007 21:25, Blogger SereNa

    invece per me il thè è una droga.. ma quello al limone freddo e non deteinato però...
    se inizio a berlo tutti i giorni e poi un giorno non lo bevo, divento pazza in tutti i sensi..per questo vado all'alcolisti anonimi quando ci ricado...

     
  • At 11 marzo 2007 21:56, Blogger SereNa

    Ha Ha hai scopiazzato!!!!!!!
    copiona, copiona!!